SEGUICI SU INSTAGRAM @SAMSARAROADS
SEGUICI SU INSTAGRAM @SAMSARAROADS

8-19 Febbraio 2023

Tour dei Fiumi Sacri
speciale Magh Mela
e Maha Shivaratri!

da Varanasi a Chitrakoot
india

Nella terra dei tre fiumi sacri

Un tour di 12 giorni nella terra dei tre fiumi sacri – Gange, Yamuna e Saraswati – che qui confluiscono in un nodo di energia spirituale capace di gravitare milioni di persone nella città sacra di Allahabad, supremo tra i tirth (guadi) che collegano il nostro mondo a quello degli Dei.

Un'avventura autentica

Un’avventura che non accarezza il paesaggio dal finestrino di una macchina o di un pullman con aria condizionata, ma che ci entra dentro, nel paesaggio, a volte persino nelle case della gente, nei loro templi e nei loro chioschi di strada, negli scompartimenti dei treni notturni che quotidianamente spostano milioni di persone da un lato all’altro dell’India.

Un’avventura che va in cerca dei segreti custoditi da questa terra ambigua e misteriosa, dove la straordinaria bellezza di certe storie, di certi palazzi decrepiti e fuligginosi, di certe statue e rituali, si manifesta solo a chi sa leggere il misterioso e antico alfabeto dei suoi simboli, dei suoi Dei e delle sue leggende.

puja

Un'esperienza per sentirsi vivi

Un’esperienza insolita, che per il viaggiatore significa entrare in intimità con la terra che a tratti lo accoglie e a tratti cerca di respingerlo con odori pungenti e viste sgradevoli, con imprevisti che lo rallentano e lo fanno girare in tondo, fin quando, stordito dal labirinto dei vicoli di Varanasi o della città tendata di Allahabad, non si arrende all’emozione più inaspettata di tutte, che è il sentirsi vivi in quanto persi – semplicemente, senza fronzoli – e in silenzioso accordo con il fluire del tempo e della vita nel Paese più incredibile che esista.

humsa

Un viaggio che non finisce quando riparti...

Un viaggio che inizia e finisce a Varanasi; un viaggio che dura 12 giorni, 11 notti, poi chissà… Anche per tutta la vita, perché le immagini che ti resteranno negli occhi non sbiadiranno facilmente.
E questo, d’altronde, è il destino di chi viaggia in India.

in collaborazione con

Itinerario

Dall'8 al 19 Febbraio

Giorno 1Arrivo a Varanasi

Mercoledì 8 Febbraio

  • Arrivo a Varanasi, dove verremo a prendervi in aeroporto per poi andare in albergo e lasciarvi riposare.
  • Pranzeremo insieme e faremo un briefing di presentazione, dove conoscerete i vostri compagni di viaggio e vi spiegheremo tutto ciò che sarà necessario per affrontare questi dodici giorni al meglio!
  • Nel pomeriggio inizieremo la nostra esplorazione di Varanasi, la sacra città degli indù sulle sponde del Gange. A piedi attraverseremo i ghat (le gradinate di pietra che si immergono nel fiume) e i vicoli della zona Sud della città vecchia: tra le varie cose che vi mostreremo c’è il Lolark Kund, forse il più antico luogo di culto (ancora esistente) della città, il crematorio di Harishchandra, il tempio di Kedareshwar e Tulsi ghat. 
  • Al tramonto prenderemo la barca a remi per fare un giro del fiume, passando di fronte ai palazzi e ai templi illuminati di Varanasi! Da qui vedremo la Ganga aarti, la cerimonia del fuoco in onore della Dea Ganga. 
  • Cena con vista sul Gange.

Se avete in programma di arrivare a Varanasi qualche giorno prima, saremo felici di aiutarvi nella prenotazione di alberghi, guide e quant’altro, e di suggerirvi posti da visitare o attività da svolgere nel frattempo.

Giorno 2Varanasi

Giovedì 9 Febbraio

  • Passeremo la mattinata e parte del pomeriggio esplorando i ghat di Varanasi, partendo da quelli centrali – tra cui il ghat crematorio di Manikarnika, dove le salme sono bruciate su grandi pire di legna in riva al Gange – per poi arrivare a quelli più a Nord, meno conosciuti e meno esplorati dai viaggiatori, ma certo altrettanto affascinanti e pieni di segreti da scoprire. Qui vedremo, tra le varie cose, i templi di Lakshminarayan, Tripura Sundari e Bindu Madhav, la moschea di Alamgir e alcune delle divinità solari (Aditya) che formano, nella geografia sacra di Varanasi, un complesso diagramma solare di cui vi spiegheremo la misteriosa origine e il funzionamento. 
  • A pranzo mangeremo in questa zona dove si trova per lo più street food: proveremo anche il lassi del famoso Blue Lassi Shop (il lassi è una specie di yogurt dolce guarnito con frutta fresca e secca) e i dolci tipici di Varanasi. 
  • Pomeriggio libero
  • Dopo cena, come attività opzionale, vi proporremo di andare a vedere un concerto di musica classica indiana in un’haveli della città vecchia, se ci saranno concerti programmati per questo giorno.

Giorno 3Varanasi

Venerdì 10 Febbraio

  • In mattinata visita al piccolo mercato di fiori dove si comprano le ghirlande da offrire agli Dei. 
  • A piedi proseguiremo verso l’estremo Nord della città vecchia, dove visiteremo alcuni tra i vicoli e templi più belli e meno frequentati di Varanasi: tra questi Adi Keshav ghat, situato nella zona più antica della città; Kal Bhairav, la forma più terribile di Shiva; il Panchkroshi mandir, un tempio che in sé riassume e contiene tutti i 108 luoghi sacri disposti lungo i confini della città sacra. 
  • Ritorno in albergo dopo pranzo.
  • Nel pomeriggio, se volete, possiamo organizzarvi una lezione di yoga in una delle shala vicino al Gange, altrimenti consigliarvi altri posti da esplorare per conto proprio. Ci sono anche ottimi negozi di profumi tradizionali indiani, abbigliamento e artigianato in cui fare acquisti, oltre a diverse librerie in cui comprare libri di approfondimento sull’India e la sua cultura.

Giorno 4Da Varanasi ad Allahabad

Sabato 11 Febbraio

  • Mattinata libera.
  • Nel pomeriggio, dopo pranzo, treno diurno per Allahabad (di recente rinominata col nome di Prayagraj): viaggeremo in classe 3AC, con aria condizionata, e il viaggio durerà all’incirca tre ore. 
  • Ad Allahabad, in questo periodo, si tiene ogni anno la Magh Mela, un antichissimo festival religioso in cui gli indù vengono a bagnarsi nella confluenza dei tre fiumi più sacri dell’India: Gange, Yamuna e Saraswati (quest’ultimo un fiume solo mitologico o, comunque, presente solo nella sua “forma sottile”: così credono gli indù). Il bagno nella sacra confluenza di Allahabad è di grande auspicio in questo periodo dell’anno, ovvero nel mese di Magh (gennaio/febbraio del calendario gregoriano). Centinaia di migliaia – se non milioni – di persone provenienti da tutta l’India partecipano a questa grande fiera che si svolge nel corso di quarantacinque giorni, dal giorno di Makar Sankranti fino alla notte di Maha Shivaratri: interi campi tendati vengono allestiti dai sadhu (asceti) che qui trascorrono l’intero periodo della Magh Mela a celebrare in svariati modi; pregando, meditando, cantando inni devozionali, fumando chillum di hashish e praticando varie forme di penitenza.

Giorno 5Allahabad (Magh Mela)

Domenica 12 Febbraio 

  • Oggi – oltre a passeggiare tra i campi tendati in riva alla confluenza, cercando di scoprire cosa di più bizzarro e affascinante è in grado di offrire questa grande fiera religiosa – chi vorrà potrà fare il bagno sfidando il freddo insieme ai pellegrini!
  • La sera assisteremo alla aarti in riva ai tre fiumi sacri. 

Giorno 6Allahabad (Magh Mela)

Lunedì 13 Febbraio

  • Oggi, dopo aver fatto un altro giro alla fiera, visiteremo il complesso del forte di Allahabad, al cui interno si trova anche un leggendario albero secolare, un’antica colonna di Ashoka, un tempio sotterraneo e una misteriosa fonte che si crede essere l’origine del fiume Saraswati.
  • Nel pomeriggio visiteremo Khusro Bagh: qui si trovano i mausolei di alcuni membri della corte imperiale Mughal, decorati all’interno con mosaici, affreschi geometrici e opere di arte calligrafica islamica. 

Giorno 7Da Allahabad a Chitrakoot

Martedì 14 Febbraio

  • Al mattino, verso le 9:30, treno per Chitrakoot: il viaggio durerà circa tre ore – questa volta viaggeremo in sleeper class, con le sbarre alle finestre e i ventilatori – e arriveremo a destinazione intorno all’ora di pranzo. 
  • Chitrakoot è decisamente fuori dagli itinerari turistici, anche se in certi periodi dell’anno attira migliaia di pellegrini indù, devoti di Rama (che qui, secondo il Ramayana, avrebbe trascorso parte del suo esilio): per questo gli alberghi e i ristoranti non sono al livello di altre destinazioni come Varanasi o Delhi. Pernotteremo in un Lodge che affaccia sul fiume Mandakini, sulle cui sponde sorgono i ghat di Chitrakoot, nella posizione più centrale e panoramica della città: le stanze, tutte con il bagno in camera e ventilatore, sono piuttosto spartane. 

Giorno 8Chitrakoot

Mercoledì 15 Febbraio

  • Al mattino faremo un primo giro lungo i ghat del fiume Mandakini e tra i vicoli di questa cittadina sacra, piena di templi, ashram e gurukul per studenti bramini.
  • Nel pomeriggio, giunti sulla sponda opposta, vi mostreremo la zona rurale di Chitrakoot, con le sue casupole di fango secco, le fattorie di bufali, capre e mucche, i tornitori che lavorano l’argilla e le donne che cucinano roti e curry usando lo sterco di vacca. 

Giorno 9Chitrakoot

Giovedì 16 Febbraio

  • Al mattino presto prenderemo il tuk tuk per andare a Kamadgiri, una collina sacra situata ai confini di Chitrakoot. Intorno ad essa si sviluppa un pellegrinaggio ad anello di 5km, disseminato di templi, ashram, casupole di villaggi rurali… e un sacco di scimmie!
  • Tornati dal pellegrinaggio vi lasceremo liberi nel pomeriggio, per poi rivederci a cena.

Giorno 10Da Chitrakoot a Varanasi

Venerdì 17 Febbraio

  • Oggi treno diurno per tornare a Varanasi! Viaggeremo in classe 3AC, con aria condizionata, e il viaggio durerà all’incirca 6/7 ore. Arriveremo a destinazione nel tardo pomeriggio.

Giorno 11Varanasi (Maha Shivaratri)

Sabato 18 Febbraio

  • Oggi, a Varanasi e nel resto dell’India induista, si celebra uno dei festival più importanti dell’anno: il Maha Shivaratri, letteralmente “La grande notte di Shiva”. Festeggiato nella notte di luna nuova del mese di Phalgun, Maha Shivaratri commemora il matrimonio di Shiva con Parvati, sua consorte e controparte femminile, o, secondo altre leggende, la notte della Tandava, la danza divina di Shiva nella sua forma di Nataraj (Re dei Danzatori). I devoti visitano le migliaia di templi dedicati a Shiva in tutta la città, portando offerte di bael, recitando mantra e pregando, digiunando e vegliando di notte fino al giorno successivo. Questo festival è caratterizzato, da un lato, da sobrietà, meditazione e raccoglimento spirituale; dall’altro lato, e soprattutto di notte, da frenetiche celebrazioni con tamburi, danze e indigestioni di bhang (pasta di semi di cannabis).
  • Questa giornata la trascorreremo a visitare vari templi di Shiva sparsi per la città. Per chi volesse, visto che questa giornata è considerata di particolare auspicio per le pratiche spirituali, possiamo organizzare lezioni di yoga e/o meditazione. 

Giorno 12Varanasi

Domenica 19 Febbraio

  • Questa mattina, in base all’orario del vostro volo di ritorno, ci ritroveremo per la nostra ultima colazione insieme. Ci occuperemo del vostro trasferimento in aeroporto o, qualora il vostro soggiorno in India dovesse continuare, saremo felici di aiutarvi con le varie prenotazioni e consigliarvi altri luoghi da visitare.

Note sull'itinerario

  • Nonostante questo tour sia stato progettato nel minimo dettaglio, le attività e gli orari menzionati dal programma potrebbero essere soggetti a variazioni dovute a fattori climatici avversi, a forze della natura e altre circostanze che non possiamo prevedere. I treni, in particolare, possono incorrere in ritardi di più ore: anche su questo, ovviamente, non abbiamo alcun controllo.
  • Non ci sono attività programmate per la sera – questo perché immaginiamo possiate essere stanchi o avere bisogno di un po’ di privacy – ma sovente vi offriremo di fare qualcosa con noi, magari solo una birra tutti insieme o una passeggiata per esplorare l’India notturna.
  • Per partecipare al viaggio è necessario partire con lo zaino e non con la valigia: questo perché, per lo stile di viaggio, lo zaino è molto più comodo e gestibile della valigia. Ovviamente non lo porteremo sempre con noi!

Per prepararvi meglio alla partenza potete dare un’occhiata alla nostra pagina guida pratica all’India. 

Il costo di questo Tour è di

€ 1.275,00*

Per prenotare questo tour è necessario versare un acconto di 450€. Il saldo restante, di 825€, andrà versato entro e non oltre il giorno 8 Dicembre 2022, data di chiusura delle iscrizioni. Nel prezzo sono inclusi costi di gestione, assistenza e assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

(*) Ai viaggiatori che desiderano alloggiare in una stanza singola, o per i quali non verrà trovato un altro viaggiatore con cui dividere la stanza doppia, verrà richiesto un supplemento di 210€.

Il prezzo include

pernottamento

PERNOTTAMENTO

Pernottamento in stanza doppia in hotel di categoria media o budget (a seconda della città). 
È previsto un supplemento di 210€ se volete alloggiare in una stanza singola o se non ci sono altri viaggiatori con cui dividere la stanza doppia: in caso contrario, provvederemo a sistemare i viaggiatori dello stesso sesso insieme.

spostamenti

SPOSTAMENTI

Tutti gli spostamenti interni all’India e previsti nel programma di viaggio: treni, autobus, taxi, rickshaw, barche e altri mezzi di trasporto locale.
Trasferimento da e per l’aeroporto.

pasti

PASTI

Tre pasti al giorno compresi di acqua (escluse invece altre bevande – birra, liquori, coca-cola, eccetera – ed eventuali dessert).

biglietti musei

BIGLIETTI MUSEI

Tutti i biglietti di ingresso a siti e monumenti previsti dal programma di viaggio.

accompagnatori

ACCOMPAGNATORI

Giada e Stefano come accompagnatori per tutta la durata del viaggio.

altro

ALTRO

Costi di gestione, assistenza e assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

Il prezzo NON include

I voli di andata e ritorno da e per l’India

Visto turistico indiano

Mance al ristorante: in India è buona usanza lasciare una piccola mancia al cameriere e, in generale, al personale di servizio. Per questo faremo una cassa comune a inizio viaggio: prevediamo una spesa di massimo 10€ a persona.

Altro che non sia esplicitamente incluso nella nostra offerta

Note sulle condizioni di viaggio

ASSICURAZIONE SANITARIA E VISTO

Per partecipare ai nostri viaggi è indispensabile essere in possesso di un’assicurazione sanitaria di viaggio e di un visto di ingresso valido (per il visto e altre info di natura pratica, vai qui o visita la sezione FAQ).

RESPONSABILITÁ

Gli organizzatori e accompagnatori NON sono responsabili per danni a cose o persone subiti durante il viaggio, né per furti o smarrimento di oggetti.

REQUISITI DEL VIAGGIATORE

I nostri viaggi sono aperti a tutti, purché siano stati compiuti i diciotto anni, ma chiediamo ai nostri compagni di viaggio di essere in condizioni psico-fisiche adeguate, in quanto avventura è anche sinonimo di imprevisti. Il modo migliore per affrontare questo viaggio è essere flessibili, positivi e “open-minded”.

IL CAOS DELL’INDIA

I nostri viaggi non sono viaggi dedicati al comfort e al lusso: ci saranno giornate in cui si camminerà molto e ci saranno probabilmente giornate calde e afose (in certi periodi dell’anno); inoltre l’India è un Paese caotico, intenso e spesso stancante, con condizioni igieniche al di sotto degli standard occidentali.

ALBERGHI E STRUTTURE

Anche gli standard degli alberghi, ovviamente, non sono in linea con quelli europei, e per valutare il livello di un albergo non si usa generalmente il sistema delle “stelle” ma si dividono gli alberghi in: bassa categoria, budget, media categoria, alta categoria e lusso. Gli alberghi dove alloggeremo sono di categoria media o budget, a seconda delle città, e questo vuol dire alberghi semplici, arredati in modo non ricercato, con pareti intonacate e più raramente piastrelle, sempre con il bagno privato in camera, letto matrimoniale o due letti singoli quando possibile, aria condizionata e ventilatore, lavandino, doccia (spesso senza box doccia, raramente usato in India) e water in “stile occidentale”, ovvero con sedile e tavoletta.

FACCI UNA DOMANDA!

Se vuoi essere sicuro che questo tour faccia per te, saremo felici di ascoltare le tue perplessità e di consigliarti al meglio!

Politica di cancellazione

In caso di rinuncia al viaggio da parte del cliente, si applicano le seguenti condizioni:
– se la rinuncia avviene entro 90 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 70% del prezzo totale del viaggio.
– Fino a 60 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 50%.
– Fino a 30 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 25%.
– Oltre i 30 giorni prima della partenza, non verrà erogato alcun rimborso.

mandala ornament