SEGUICI SU INSTAGRAM @SAMSARAROADS
SEGUICI SU INSTAGRAM @SAMSARAROADS

30 Dicembre 2024 – 10 Gennaio 2025

Tour di
Capodanno

da Varanasi a Delhi
india

Varanasi, l'ultima città cosmica

Prima tappa di questo viaggio all’avventura sarà Varanasi, la più sacra delle sette città sacre indù: un labirinto di vicoli, templi sotterranei e piazzette segrete, in cui si nasconde l’ordine geometrico di un mandala che rappresenta l’universo. Vi racconteremo perché la chiamano anche Mahasmashan, il “grande crematorio”; Anandavan, la “foresta della beatitudine”; e Avimukta, “mai dimenticata da Shiva”. 

Chitrakoot e la fortezza di Kalinjar

A Chitrakoot, in una delle zone meno turistiche dell’India, ci uniremo ai pellegrini che girano intorno a Kamadgiri, la collina sacra dove l’eroe più amato dell’India visse in esilio per undici anni, tra scimmie, asceti e casupole di fango. 

Lì vicino sorge Kalinjar, in posizione strategica tra i monti Vindhya, una fortezza con oltre 1500 anni di Storia, contesa in memorabili battaglie tra gli imperi più potenti dell’India: i Maratha, i Mughal, gli inglesi… E persino i Naga Baba del leggendario Anupgiri Gosain, asceti-mercenari che scendevano in battaglia nudi e coperti di cenere, brandendo asce e tridenti. 

puja

Orchha, il "regno nascosto"

Passeremo due notti in un villaggio rurale ai confini di Orchha, ospiti di famiglie locali che vedremo cucinare sul fuoco, modellare vasi e pascolare gli animali. A dominare il paesaggio, su uno sfondo di campagne e foreste, ci saranno il forte e i palazzi di Orchha, dove anche i templi nascondono labirinti di porte e scale segrete. 

humsa

Le sette città di Delhi

E infine Delhi, sette volte distrutta e sette volte ricostruita, metropoli immortale che si morde la coda come un serpente alchemico, simbolo della sua rigenerazione infinita. Enorme, spietata, grigia, sporca… Eppure, sparsi tra i vicoli della città vecchia, in mezzo a rovine e tombe di imperatori dimenticati, ci aspettano i frammenti di una storia millenaria che sta a noi ricostruire: in tutta la sua crudeltà, malinconia e bellezza. 

in collaborazione con

Itinerario

Dal 30 Dicembre 2024 al 10 Gennaio 2025

Giorno 1Arrivo a Varanasi

Lunedì 30 Dicembre

  • Arrivo a Varanasi, dove verremo a prenderti in aeroporto per poi andare in albergo e lasciarti riposare.  
  • Pranzeremo insieme e faremo un briefing di presentazione, dove conoscerai i tuoi compagni di viaggio e ti spiegheremo tutto ciò che sarà necessario per affrontare questi dieci giorni al meglio!
  • Nel pomeriggio inizieremo la nostra esplorazione di Varanasi, la città sacra degli indù sulle sponde del Gange. A piedi attraverseremo i ghat (le gradinate di pietra che si immergono nel fiume) e i vicoli della zona Sud della città vecchia: tra le varie cose che vi mostreremo c’è il Lolark Kund, forse il più antico luogo di culto (ancora esistente) della città, il crematorio di Harishchandra, il tempio di Kedareshwar e l’ashram di Tulsi Das, uno dei maggiori poeti indiani di sempre. 
  • Al tramonto ci fermeremo ad Assi ghat per guardare la Ganga Aarti, la cerimonia del fuoco in onore della Dea Ganga. 
  • Cena con vista sul fiume.

Se hai in programma di arrivare a Varanasi qualche giorno prima, saremo felici di aiutarti nella prenotazione di alberghi, guide e quant’altro, e di suggerirti posti da visitare o attività da svolgere nel frattempo.

Giorno 2Varanasi

Martedì 31 Dicembre

  • Passeremo la mattina e parte del pomeriggio esplorando i ghat di Varanasi, partendo da quelli centrali – tra cui il ghat crematorio di Manikarnika, dove le salme sono bruciate su grandi pire di legna in riva al Gange – per poi arrivare a quelli più a Nord, meno conosciuti ed esplorati dai viaggiatori, ma ancor più affascinanti e pieni di segreti da scoprire. Qui vedremo, tra le varie cose, i templi di Tripura Sundari e Bindu Madhav, il lingam sotterraneo di Manikarnikeshwar, la moschea di Alamgir e alcune delle divinità solari (Aditya) che formano, nella geografia sacra di Varanasi, un complesso diagramma solare di cui ti spiegheremo la misteriosa origine e il funzionamento. 
  • A pranzo mangeremo in questa zona dove si trova per lo più street food: proveremo anche il lassi del famoso Blue Lassi Shop (il lassi è una specie di yogurt dolce, guarnito con frutta fresca e secca) e i dolci tipici di Varanasi. 
  • Stasera, per festeggiare il capodanno, assisteremo a un concerto privato di musica classica indiana!

Giorno 3Varanasi

Mercoledì 1 Gennaio

  • In mattinata, per iniziare l’anno nuovo, andremo in un tempio di Shiva per svolgere insieme un antico e complesso rituale chiamato Rudra abhishek, dove il lingam di Shiva viene bagnato con le “cinque ambrosie” (o panch amrit): yoghurt, latte, miele, zucchero e acqua del Gange. Il rituale sarà officiato da un sacerdote bramino. 
  • Finito il rituale, prenderemo la barca per arrivare nell’estremo nord della città vecchia, dove visiteremo alcuni tra i vicoli e templi più belli e meno frequentati di Varanasi, tra cui quello di Kaal Bhairav (protettore della città), Trilocaneshwar (il terzo occhio di Shiva) e Bindu Madhav. 
  • Ritorno in albergo dopo pranzo.
  • Nel pomeriggio, se vuoi, possiamo organizzarti una lezione di yoga in una delle shala vicino al Gange, altrimenti consigliarti altri posti da esplorare per conto tuo. Ci sono anche ottimi negozi di profumi tradizionali indiani, abbigliamento e artigianato in cui fare acquisti, oltre a diverse librerie in cui comprare libri di approfondimento sull’India e la sua cultura. 

Giorno 4Da Varanasi a Chitrakoot

Giovedì 2 Gennaio

  • In mattinata treno da Varanasi a Chitrakoot. Viaggeremo in classe con aria condizionata e lo spostamento durerà all’incirca 6 ore. 
  • Chitrakoot è decisamente fuori dagli itinerari turistici, anche se in certi periodi dell’anno attira migliaia di pellegrini indù, devoti di Rama, che qui, secondo il Ramayana, trascorse parte del suo esilio: per questo gli alberghi e i ristoranti non sono al livello di altre destinazioni come Varanasi o Delhi. Pernotteremo in un Lodge che affaccia sul fiume Mandakini, sulle cui sponde sorgono i ghat di Chitrakoot, nella posizione più centrale e panoramica della città: le stanze, tutte con il bagno in camera e letto matrimoniale, sono piuttosto spartane.
  • Arrivo previsto nel pomeriggio. Dopo esserci sistemati in albergo faremo un giro esplorativo dei vicoli, templi e ashram che sorgono su entrambe le sponde del fiume sacro. 
  • Cena di street food tra i baracchini di pannocchie arrostite, samosa, frutta e dolci indiani. 

Giorno 5Chitrakoot

Venerdì 3 Gennaio

  • Al mattino presto prenderemo il tuk tuk per andare a Kamadgiri, una collina sacra situata ai confini di Chitrakoot. Intorno ad essa si sviluppa un pellegrinaggio ad anello di 5km, disseminato di templi, ashram, casupole di villaggi rurali… e un sacco di scimmie!
  • Nel pomeriggio, tornati dal pellegrinaggio, vi mostreremo la zona rurale di Chitrakoot, con le sue casupole di fango secco, fattorie di bufali e capre, i tornitori che lavorano l’argilla e le donne che cucinano usando lo sterco di vacca. 

Giorno 6Chitrakoot e Kalinjar

Sabato 4 Gennaio

  • Oggi visiteremo il forte di Kalinjar, situato a soli 65km da Chitrakoot, in cima a una collina sacra circondata da villaggi rurali e foreste. 
  • Questa fortezza impressionante, situata in posizione strategica sui monti Vindhya, è stata teatro di numerose battaglie durante i suoi 1500 anni di storia. Nel tempo è stata controllata da vari imperi e dinastie, tra cui i Mughal, i Maratha, i Chandela Rajput e la Compagnia delle Indie Orientali. Per un periodo, a inizio Ottocento, il forte di Kalinjar fu in mano al leggendario Anupgiri Gosain, dell’ordine dei Naga Baba, mercenario a capo di un esercito di asceti combattenti che scendevano in battaglia nudi e coperti di cenere, brandendo tridenti e spade. 
  • Nel forte, oltre ai palazzi dove vissero i numerosi Re, generali e mercenari che si contesero il suo dominio a colpi di spade e cannoni, ci sono alcuni templi datati al 5° secolo d.C., tra cui un importante tempio di Shiva nella sua forma di Neelkhant (il Signore dalla Gola Blu, nome che deriva da una delle leggende più popolari dell’Induismo).
  • Ritorno a Chitrakoot nel pomeriggio. 

Giorno 7Da Chitrakoot a Orchha

Domenica 5 Gennaio

  • In mattinata, treno da Chitrakoot a Orchha. Viaggeremo in classe sleeper e il viaggio durerà all’incirca 6 ore. Arrivo previsto nel pomeriggio. 
  • Orchha è una piccola città circondata da villaggi rurali e foreste: è anche stata la capitale dei Bundela Rajput, una dinastia di Re indù che ha lasciato una preziosa eredità di forti, palazzi, monumenti funebri e templi. Qui, invece di pernottare in albergo, saremo ospiti in casa di famiglie locali in un villaggio rurale poco fuori dal centro città (a 5 minuti di rickshaw, 15 minuti a piedi). Pernotteremo in camere doppie, col bagno esterno riservato agli ospiti. Per la doccia è possibile farsi scaldare un secchio di acqua calda. 
  • Cena in famiglia. Mangeremo seduti per terra nel cortile di una delle case del villaggio: cibo semplice, vegetariano, cucinato in casa usando il fuoco di legna e gli ingredienti dei loro campi. 

Giorno 8Orchha

Lunedì 6 Gennaio

  • Oggi passeremo gran parte della giornata a passeggiare per i vicoli di questa affascinante cittadina, dove scimmie, mucche e bufali girano liberi e indisturbati. Visiteremo il complesso del forte di Orchha, i templi di Chaturbhuj, Laxminarayan e Ram Raja – meta di pellegrinaggio per gli indù

Giorno 9Orchha

Martedì 7 Gennaio

  • Al mattino andremo a visitare, nelle campagne intorno al forte, una serie di piccoli templi decrepiti, sconsacrati e (talvolta) riconvertiti in vere e proprie “cascine” abusive.
  • Nel pomeriggio, per chi volesse, c’è la possibilità di organizzare un “workshop” di tornitura con una famiglia di vasai del villaggio. Non è una vera e propria lezione, piuttosto un’oretta passata insieme a loro, in cui il capo famiglia ci mostrerà come si utilizza il tornio manuale e farà provare anche noi.
  • Al tramonto andremo sul tetto di una dargah (santuario Sufi) da cui si vede il miglior panorama di Orchha!

Giorno 10Da Orchha a Delhi

Mercoledì 8 Gennaio

  • In mattinata treno diurno per Delhi: il viaggiò durerà circa 6/7 ore e arriveremo a destinazione nel pomeriggio, dopo pranzo.
  • Dopo esserci sistemati in albergo faremo un giro di Paharganj, lo storico ghetto dei backpackers e bazar a cielo aperto, famoso per i suoi vicoli labirintici, street food, librerie impolverate e terrazze da cui osservare la frenesia delle strade bevendo birra venduta sottobanco!
  • Prima di cena visiteremo la Qadam Sharif, un mausoleo musulmano nascosto nei vicoli angusti della città vecchia: qui è custodita una lastra di pietra recante l’orma del piede di Maometto… Uno dei luoghi più segreti e strani di Delhi!

Giorno 11Delhi

Giovedì 9 Gennaio

  • Giornata particolarmente piena e stancante! Visiteremo Shahjahanabad, conosciuta anche come Old Delhi, la zona più labirintica, caotica e affascinante della città, dove scopriremo, tra tombe di santi, poeti e imperatori dimenticati, il retaggio di un’India che ormai esiste solo qui, tra dialetti e mestieri scomparsi. 
  • In particolare visiteremo: il più grande mercato delle spezie dell’Asia, la gurudwara (tempio) Sikh, il tempio jainista e l’ospedale per uccelli selvatici, una moschea vecchia di 400 anni, la tomba della prima sultana donna dell’India, il santuario di un misterioso derviscio e un vicolo famoso per lo street food. 
  • Pranzo in un ristorante di cucina tipica Mughal. 
  • Rientreremo in albergo a metà pomeriggio e ci sarà tempo per un ultima sessione di shopping tra le botteghe di Paharganj!

Giorno 12Delhi e ripartenza

Venerdì 10 Gennaio

  • Dopo colazione ci occuperemo del vostro trasferimento in aeroporto o, qualora il vostro soggiorno in India dovesse continuare, saremo felici di aiutarvi con le varie prenotazioni e consigliarvi altri luoghi da visitare.

Note sull'itinerario

  • Nonostante questo tour sia stato progettato nel minimo dettaglio, le attività e gli orari menzionati dal programma potrebbero essere soggetti a variazioni dovute a fattori climatici avversi, a forze della natura e altre circostanze che non possiamo prevedere. I treni, in particolare, possono incorrere in ritardi di più ore: anche su questo, ovviamente, non abbiamo alcun controllo.
  • Non ci sono attività programmate per la sera – questo perché immaginiamo possiate essere stanchi o avere bisogno di un po’ di privacy – ma sovente vi offriremo di fare qualcosa con noi, magari solo una birra tutti insieme o una passeggiata per esplorare l’India notturna.
  • Per partecipare al viaggio è necessario partire con lo zaino e non con la valigia: questo perché, per lo stile di viaggio, lo zaino è molto più comodo e gestibile della valigia. Ovviamente non lo porteremo sempre con noi!
  • Per quanto riguarda il volo dall’Italia, consigliamo di acquistare prima il volo a/r Italia – Delhi, poi, separatamente, il volo domestico da Delhi a Varanasi (dove inizierà il tour). Tra i due voli consigliamo di tenere almeno quattro ore di scalo, poiché, una volta a Delhi, è necessario fare i controlli di immigrazione, ritirare il bagaglio, fare il check-in per il volo domestico e i controlli di sicurezza. Se volete appoggiarvi a un’agenzia, vi consigliamo di contattare i colleghi di Sharewood.

Il costo di questo Tour è di

€ 1.490,00*

Per prenotare è necessario versare un acconto pari al 40% del totale. Il saldo restante andrà versato entro e non oltre il giorno 30 Ottobre 2024, data di chiusura delle iscrizioni. Nel prezzo sono inclusi costi di gestione, assistenza e assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

(*) Ai viaggiatori che desiderano alloggiare in una stanza singola, o per i quali non verrà trovato un altro viaggiatore con cui dividere la stanza doppia, verrà richiesto un supplemento di 210€.

Questo tour è aperto a un massimo di 10 iscritti.

Il prezzo include

pernottamento

PERNOTTAMENTO

Pernottamento in stanza doppia in hotel di categoria media o budget, a seconda della città. È previsto un supplemento di …€ se vuoi alloggiare in una stanza singola o se non ci sono altri viaggiatori con cui dividere la stanza doppia: in caso contrario, provvederemo a sistemare i viaggiatori dello stesso sesso insieme.

spostamenti

SPOSTAMENTI

Tutti gli spostamenti interni all’India e previsti nel programma di viaggio: treni, autobus, taxi, rickshaw, barche e altri mezzi di trasporto locale.
Trasferimento da e per l’aeroporto.

pasti

PASTI

Tre pasti al giorno compresi di acqua (escluse tutte le altre bevande), a partire dal pranzo del 30/12 fino alla colazione del 10/01.

biglietti musei

BIGLIETTI MUSEI

Tutti i biglietti di ingresso a siti e monumenti previsti dal programma di viaggio.

accompagnatori

ACCOMPAGNATORI

Giada e Stefano come accompagnatori per tutta la durata del viaggio.

altro

ALTRO

Costi di gestione, assistenza e assicurazione medico-bagaglio-annullamento.

Il prezzo NON include

I voli di andata e ritorno da e per l’India

Visto turistico indiano

Mance al ristorante: in India è buona usanza lasciare una piccola mancia al cameriere e, in generale, al personale di servizio. Per questo faremo una cassa comune a inizio viaggio: prevediamo una spesa di massimo 10€ a persona.

Altro che non sia esplicitamente incluso nella nostra offerta

Note sulle condizioni di viaggio

ASSICURAZIONE SANITARIA E VISTO

Per partecipare ai nostri viaggi è indispensabile essere in possesso di un’assicurazione sanitaria di viaggio e di un visto di ingresso valido (per il visto e altre info di natura pratica, vai qui o visita la sezione FAQ).

RESPONSABILITÁ

Gli organizzatori e accompagnatori NON sono responsabili per danni a cose o persone subiti durante il viaggio, né per furti o smarrimento di oggetti.

REQUISITI DEL VIAGGIATORE

I nostri viaggi sono aperti a tutti, purché siano stati compiuti i diciotto anni, ma chiediamo ai nostri compagni di viaggio di essere in condizioni psico-fisiche adeguate, in quanto avventura è anche sinonimo di imprevisti. Il modo migliore per affrontare questo viaggio è essere flessibili, positivi e “open-minded”.

IL CAOS DELL’INDIA

I nostri viaggi non sono viaggi dedicati al comfort e al lusso: ci saranno giornate in cui si camminerà molto e ci saranno probabilmente giornate calde e afose (in certi periodi dell’anno); inoltre l’India è un Paese caotico, intenso e spesso stancante, con condizioni igieniche al di sotto degli standard occidentali.

ALBERGHI E STRUTTURE

Anche gli standard degli alberghi, ovviamente, non sono in linea con quelli europei, e per valutare il livello di un albergo non si usa generalmente il sistema delle “stelle” ma si dividono gli alberghi in: bassa categoria, budget, media categoria, alta categoria e lusso. Gli alberghi dove alloggeremo sono di categoria media o budget, a seconda delle città, e questo vuol dire alberghi semplici, arredati in modo non ricercato, con pareti intonacate e più raramente piastrelle, sempre con il bagno privato in camera, letto matrimoniale o due letti singoli quando possibile, aria condizionata e ventilatore, lavandino, doccia (spesso senza box doccia, raramente usato in India) e water in “stile occidentale”, ovvero con sedile e tavoletta.

FACCI UNA DOMANDA!

Se vuoi essere sicuro che questo tour faccia per te, saremo felici di ascoltare le tue perplessità e di consigliarti al meglio!

Politica di cancellazione

In caso di rinuncia al viaggio da parte del cliente, si applicano le seguenti condizioni:
– se la rinuncia avviene entro 90 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 70% del prezzo totale del viaggio.
– Fino a 60 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 50%.
– Fino a 30 giorni prima della partenza, la quota rimborsabile è del 25%.
– Oltre i 30 giorni prima della partenza, non verrà erogato alcun rimborso.

mandala ornament